lunedì 19 ottobre 2009

Tarzan a colazione


Ore 9 di lunedì mattina. Al bancone del bar, cerco di mangiare la brioche, leggere il giornale e bere il cappuccio. Contemporaneamente.

Di fianco a me due signori di mezza età (diciamo così), ad un certo punto entra nel mio campo visivo una famgliola felice: mamma che sembra Aida Yespica sobria, con meno tette e meno sedere e soprattutto vestita, papà con il ciuffo fluente, bimbo (o bimba? non si capisce) con cappello e sciarpa di lana: fa freddo, si sa.

Dall'alto del casino che sto combinando con brioche, giornale e cappuccio, li snobbo completamente.

Ad un certo punto sento un urlo terribile e cavernicolo alle mie spalle: UAAAAAAHHHHHHHH!

Mi giro per guardare l'energumeno che ha prodotto questo fracasso. E' la dolce creaturina che ha aperto bocca.

"Oh, ma che carino!!" si avvicina la signora di mezza età "Anche il mio nipotino, sai, è terribile, all'asilo lo chiamano terminator, porta via i giochi a tutti" afferma ad alta voce, come se il nipote treenne fosse stato ammesso ad Harvard.

La mamma di Tarzan gongola, fiera della sua creatura e delle sue doti vocali.
"Va all'asilo?", chiede ancora la nonna di terminator.
"Va al nido, ma solo tre ore" cinguetta la mamma.
"Vero, lolli?"
"Lolli, rispondi alla signora...."
"Lolli?!?"
Lolli non apre più bocca, dopo la performance cavernicola
"Su Lolli, fai vedere alla signora.... What's your name?"
"LLIII"
"How old are you?"
"sgrumpf"
"Where are you from?"
"AAAAAnnnnn"

Pago ed esco, lasciando il povero lolli al suo show, durante il quale ogni risposta sbiascicata viene accolta dai gridolini isterici della mamma cinguettante e della nonna di terminator.

4 commenti:

Lanterna ha detto...

Ettore ha avuto un periodo in cui si divertiva a farmi vedere le parti del suo corpo, soprattutto i dentini. Faceva ridere moltissimo, quindi se mi capitava di essere con mia mamma o le sue maestre ci provavo a dargli il la. Però, se lui si ritraeva, non insistevo. E MAI l'avrei fatto con estranei al bar!

lorenza ha detto...

:-) sì, effettivamente la tenera età del pargolo può essere una scusante, ma la cosa che mi ha lasciato allibita è stata che la mamma non ha detto nulla, riguardo all'urlo, che ne so un: "amore, siamo al bar, non si urla" sarebbe bastato!

Silvia ha detto...

Ma perche' dobbiamo trattare i nostri bambini come dei pappagalli o fenomeni da baraccone ???? Io non sopporto mia suocera quando insiste a far fare a Carlo quello che vuole lei ...e' uno stress !!!!

valewanda ha detto...

per carità, che tristezza...