martedì 25 gennaio 2011

Una bimba e la questione di genere (il futuro nelle mani di mia figlia)


Ci sono cose su cui Piccoletta si impunta con un piglio degno del suo nome e davvero encomiabile.
Come, per esempio, davanti al campo da calcio che brulica di bambini di otto anni tutti rigorosamente di sesso maschile.
"Mamma, ma sono TUTTI maschi?"
"Sì, amore"
"Ma perché non ci sono le FEMMINE?"
"Mah... In questa squadra non ci saranno bambine che vogliono giocare a calcio... Il calcio non è uno sport che piace molto, alle bambine"
Non la vedo convinta.

"... E quindi, cinquecento anni fa gli uomini..."
"Mamma!"
"Dimmi Piccoletta"
"Perché solo gli uomini?!? E le DONNE?"
"Ma no nana, è un modo di dire che..."
"Ma PERCHE' solo gli uomini si dicono? E le donne?"
...
Lunghissima questione.
Ma Piccoletta ha tutte le ragioni del mondo.

"Sì nana, in effetti bisognerebbe dire GLI UOMINI E LE DONNE. Così ti piace?"
"Ecco, così sì".

Buona strada Piccoletta, mi sembra che gli inizi siano più promettenti di quelli della sottoscritta.

12 commenti:

giuliana ha detto...

Un buon inizio, Piccoletta. Se tanto mi dà tanto, avrai una bella strada da fare anche tu, Lorenza. Ma che soddisfazione.

Ilaria Pit-Lane ha detto...

Non c'è che dire, questa Piccoletta sa il fatto suo!! Continua così, prometti di esser già una grande DONNA! :)

Improvvisamente in quattro ha detto...

Mi commuove la tua Piccoletta!

M di MS ha detto...

Bene!
Anche io oggi ho avuto una bella soddisfazione. La maestra dell'asilo mi ha detto che la mia bimba non fa la principessa, non se la tira e gioca con tutti, anche i maschi. Dice che ogni tanto ce ne è una così. Eh, Buddy, mantieniti così!

Stefania ha detto...

Ce ne vorrebbero di più, di bambine così! Anche la mia piccola, per ora, promette bene: per Natale ha chiesto esplicitamente a Babbo Natale una macchina blu ed una gru.
Niente bambole, per ora, non le trova particolarmente interessanti.

Lanterna ha detto...

Sarà che mia figlia è abituata a giocare con suo fratello o che noi siamo molto poco gender-oriented nelle nostre attività, ma anche Amelia gioca parecchio con i maschi. Poi però si delizia perché nei suoi jeans le borchiette sono a fiorellino e suo padre scuote la testa (sorridendo): "Sei proprio femmina..."

lorenza ha detto...

@Giuliana: io mi diverto un sacco...

@Ilaria: ci stiamo impegnando!

@Improvvisamente: :) ogni tanto anche a me!

@M di Ms: ogni tanto penso che forse crescere senza retorica femminista (anzi, in un contesto proprio becero-maschilista!) possa aiutare a non dare per scontate tante cose!

@Stefania e Lanterna: mia figlia a 2 anni vedeva solo solo Star Wars e a 4 voleva vestirsi solo di rosa... Sapete cosa mi colpisce di più? Che lei è una femmina, una di quelle che adorano le mollettine coi fiocchi rosa, truccarsi (per gioco), leggere di fiabe e principesse... E' intrigante perché (appunto) va oltre gli stereotipi con i quali siamo cresciute, anche se gli esiti sono tutti da vedere!!

MammaMoglieDonna ha detto...

Brava Piccoletta!
E grazie perché mi riprometto che da oggi in poi quando spiegherò qualcosa a mio figlio non dirò più "gli uomini.. " riferendomi a uomini e donne, ma "gli uomini e le donne", così che lui possa imparare che hanno pari dignità!

Mamma Cattiva ha detto...

Piccoletta è mia amica. Io lo so ;)

Oh mamma ha detto...

Brava bambina, ha capito tutto. Anche la Principessa è fermamente convinta della superiorità del genere femminile. Speriamo non si guastino crescendo.

mimangiolallergia@gmail.com ha detto...

Ciao Lo!
io credo che la questione di genere la pongano più gli adulti, così sono sempre gli adulti a fare attribuzioni di merito. Io non credo nella superiorità femminile (altrimenti non avremmo le veline o le cubiste o altri modelli che mi rappresentano assai poco), come non credo nella superiorità maschile, OVVIAMENTE. Credo che esistano ambienti famigliari più aperti di altri all'esplorazione in generale e quindi all'opportunità di fare esperienze. E comunque anch'io mi sono accorta che quando si parla dell'umanità, è meglio parlare di genere umano: anche se ieri ... stavamo guardando Animals United e ... il disastro ecologico l'aveva causato il padre, un uomo, e la figlia, una bambina, aveva riportato l'ordine... chissà... e con questo dubbio ti lascio e ti saluto! E torno dall'alicina malatina uffa

valewanda ha detto...

auguri piccoletta, buona vita allora!