lunedì 3 gennaio 2011

2011, un colore: grigio (un po' sfigopendulo, ma in quella tonalità tortora che fa molto chic)

Se devo pensare ad un colore per questi giorni e per questo passaggio di 2011, lo penso grigio tortora: neutro.

Il primo capello grigio.
Il cielo grigio di Milano in questi giorni, dove abbiamo deciso di rimanere per tutte le vacanze, suscitando sicuramente molta disapprovazione e un po' di compatimento per "quei poveri bambini". E chissenefrega.
Una ripartenza di lavoro grigia, senza slancio.

Molta stanchezza, molta voglia di starsene sola e molte chiacchierate in cucina con amici che non vedevo da tre mesi o anche più, conoscere una bimba di un anno, un capodanno casalingo semplice e bello con gli amici delle vacanze al mare, con cui stare è sempre divertente, e rilassante, e mai banale.

Il dolore di un amico, che non ti lascia indifferente nonostante le apparenze. Un dolore che conosci bene.

I buoni propositi e i desideri realizzabili. Avrei desiderato che il 2011 fosse un anno easy, facile, di quelli che scivolano via senza complicazioni e tutti colorati. Invece sarà inevitabilmente un anno di decisioni, e di presa in carico delle responsabilità che ogni decisione comporta (lo dicono pure gli oroscopi). E non saranno decisioni colorate. Ma sarà anche un anno malleabile, e una tavolozza che, chissà, finirà per essere molto colorata. O grigio tortora ancora, che comunque fa molto chic.

Intanto iniziamo con il primo contest del 2011: a voi svelare l'esimio autore dal quale è tratto un vocabolo saliente del titolo di questo post. Fatevi sotto!

8 commenti:

mariziller ha detto...

Ciao Lorenza,
buon anno!!!
Mi sa che sto dicendo la cazzata del secolo, ma sfigopendulo = Capitani, esimio autore di... divertenti oroscopi su VF!
Bacioni, che il tuo 2011 sia del colore che vuoi

lorenza ha detto...

Ma nooooooo GRANDE MARI!! :) Hai vinto, sei stata velocissima!!
:)) Buon Anno a te, cara!!

rocciajubba ha detto...

Il grigio però è anche un colore saggio, un colore che sa che non tutto è bianco o nero, che ci sono le vie di mezzo, le sfumature, le conciliazioni.
Quindi ti auguro un anno così: pieno di sfumature che ti facciano amare questa vita spesso difficile ma tutta da scoprire.

lorenza ha detto...

@Rocciajubba: WOW! Questo commento me lo appendo al frigorifero! :) Grazie!!

Maddalena ha detto...

Guarda noi è il primo anno che siamo andati via...di solito sempre a Milano e capodanno con amici..bellissimo.
Questo anno invece siamo andati una settimana in montagna, bello bello ma comunque penso sempre che godersi la famiglia per una settimana in pace e andare in giro senza caos per Milano non sia niente male.
Per il resto credo che tutti gli anni siano uguali...qualche soddisfazione e i soliti problemi di una famiglia di quattro persone e di amici e persone care che crescono e invecchiano con noi. Finchè c'è la salute e ci si ama non chiedo di più..sarà poco? per me è già tanto!

caia coconi ha detto...

stavo per dirti la stessa cosa di rocciajubba... mi rimane di augurarti buon anno!
:)

Mamma Cattiva ha detto...

Il grigio è un colore stupendo. Non è estremista. Non è aggressivo ma neanche arrendevole. È un colore poi che sta bene con un sacco di altri colori. Sarà forse pure tollerante? Grigio for President! Io sto studiando la mia camera da letto che ho deciso che invecchierà dolcemente in grigio...:) buon inizio! Andrà tutto bene.

lorenza ha detto...

@Maddalena: premio saggezza 2011!

@Caia coconi: Buon anno e grazie, metterò anche il tuo nome sul frigorifero!

@Mamma Cattiva: beh, credo che la tolleranza sia un gran valore, di questi tempi ;) andrà tutto bene, of course!